E’ morta Miriam Mafai. Era una delle firme più prestigiose del giornalismo italiano e non solo. Donna impegnata, cittadina appassionata.

Ho avuto l’onore di conoscerla tanti anni fa, quando insieme partecipammo a un dibattito sulla politica italiana che si tenne a Roma, in villa Lazzaroni, sull’Appia. Ricordo che ne ebbi una grandissima impressione. Io e la collega che aveva organizzato quel dibattito, eravamo ammirati dalla sua forza interiore e dalla dolcezza che l’accompagnava. L’ho poi incrociata in convegni e ne ho seguito l’attività professionale. Leggendo i suoi “pezzi” e i suoi saggi ho sempre avuto la certezza che stavo davvero leggendo esempi di grande giornalismo (e di sublime scrittura) e di grandissima passione civile.