La strage di Utoya, la strage dei giovani del Partito Democratico norvegese. Un anno dopo.

Il concerto di Oslo, con la partecipazione a sorpresa di Bruce Springsteen, è stato uno dei momenti del ricordo.

Sarà il pensiero di quei ragazzi che credevano nel valore della politica, sarà che ho suonato e cantato “We shall overcome” decine di volte, sarà la voce del “Boss”: fatto sta che questo  video è per me toccante come pochi.

Ma alla commozione segue poi sempre la consapevolezza che l’impegno per la democrazia e per un mondo migliore non va mai in vacanza, che la politica è attività nobile, è nostra. E mai e poi mai la lasceremo a bande di affaristi o di populisti senza scrupoli.

Sarà il modo migliore per tenere nel cuore i ragazzi di Utoya.

Qui il video