logosgcpGli Stati Generali della Comunicazione Politica costituiscono un evento che cerca di coniugare i saperi accademici con le pratiche e le competenze dei professionisti della comunicazione politica e dei giornalisti. L’evento (un po’ convegno scientifico, un po’ incontro, un po’ occasione di confronto) si svolgerà in LUISS (viale Romania, 32 – Roma) dal 28 al 30 maggio, ed è promosso da Spinning Politics, LUISS School of Government, LUISS Centre for Media and Communication Studies “Massimo Baldini”, Dipartimento di Scienze Politiche della LUISS, Associazione Comunicazione Politica, Master MACOM della LUISS. Il supporto scientifico è stato assicurato da un network di università e docenti: l’Università di Torino, con l’Osservatorio della Comunicazione Politica; l’Università Cattolica del Sacro Cuore, col Dipartimento di Scienze Politiche e con l’OssCom; l’Università di Bologna; l’Università di Perugia; l’Università di Roma 3, con l’Archivio Spot Politici; l’Università di Salerno. E inoltre con il supporto dei colleghi dell’Università di Milano, dell’Università di Modena e Reggio Emilia e della University of Stirling.

L’evento ha anche ricevuto il patrocinio gratuito di: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roma Capitale, Ordine dei Giornalisti, Ferpi, TMNews.

Moltissimi i panel significativi e le personalità presenti. Da Massimo Bucchi a Giorgio Gori, da Anna Paola Concia a Giulio Terzi, da Gianpietro Mazzoleni a Paolo Mancini, da Franca Roncarolo a Sara Bentivegna, dai colleghi di Torino a quelli delle altre realtà accademiche, dai professionisti della comunicazione agli spin doctor (ammesso che la definizione possa essere usata) più noti in Italia (Dino Amenduni, Gianluca Giansante, Eugenio Iorio...) fino ai responsabili della comunicazione dei partiti (Di Traglia, Palmieri, Votino) e firme prestigiose del giornalismo e della cultura (Filippo Sensi, Aldo Fontanarosa, Michele Mezza, Pierluigi Battista, Alessandra Sardoni, solo per citarne alcuni). E poi i colleghi LUISS, ovviamente.

Non posso citare tutte/i, peraltro ognuna/o di altissimo profilo nel suo campo di competenze. Segnalo allora, fra gli altri, la relazione di apertura di Francesco Amoretti, Università di Salerno, e la presenza di Lapo Pistelli – viceministro agli Affari Esteri, da poco delegato alla Cooperazione – che non verrà a parlare in una tavola rotonda ma ci offrirà un paper scientifico (da accademico qual è).

Il programma completo, comunque, è scaricabile QUI.

La partecipazione è assolutamente libera.

#sgcp #comunicazionepolitica

One comment

I commenti sono chiusi.